I droni nelle applicazioni professionali e commerciali

phantom-3-drone

Qual è il significato dei droni?

Negli ultimi anni si sta parlando sempre di più dei droni, che si stanno affermando in tutto il mondo attraverso molti e disparati usi. Un drone, in un contesto tecnologico, è un velivolo senza pilota. I droni sono conosciuti più formalmente come veicoli aerei senza equipaggio (UAV) o aeromobile a pilotaggio remoto (APR).

Essenzialmente, un drone è un robot volante che può essere controllato a distanza (cioè è radiocomandato) o può volare autonomamente attraverso appositi software in cui sono impostati i piani di volo nei loro sistemi integrati che lavorano in collegamento con il GPS e waypoints.

I droni vengono spesso associati all’ambito militare, abbiamo cominciato a sentirne parlare proprio in questo modo, ma sono utilizzati anche nella ricerca, nel soccorso, in sorveglianza, nel monitoraggio del traffico, nel monitoraggio del meteo e degli incendi, tra tutte le altre cose.

Molto recentemente, questi piccoli robot senza pilota hanno anche attirato notevolmente l’attenzione all’interno dell’ambito commerciale. Alla fine del 2013, Amazon ha annunciato un piano futuro per usare i droni nella consegna dei pacchi. Questo comporterebbe un notevole risparmio di tempo e denaro alle aziende, ma anche maggiori garanzie da parte degli acquirenti, che molto spesso sono soggetti ad errori nella consegna o a ritardi.

I droni per uso personale stanno diventando sempre più popolari, spesso nelle attività freelance come nella fotografia professionale.

Anche nei programmi televisivi essi risultano molto utili perché permettono di riprendere zone impervie oppure dall’alto, insomma dove l’essere umano non può arrivare. I droni possono essere usati anche nell’ambito della sicurezza o del giornalismo: nel primo caso, hanno la stessa funzione di una telecamera di sorveglianza, ma la differenza è che il drone è meno visibile, e può riprendere una zona anche da centinaia di metri di distanza.

Per il giornalista, invece, i droni per riprese sono importanti perché permettono di effettuare filmati o foto, aiutando a documentare un fatto accaduto o l’argomento di un documentario anche dove il giornalista o il fotografo non possono arrivare per motivi logistici.

I droni risultano anche molto utili per le riprese sportive: ad esempio, una partita di calcio o di basket può essere vista “da un’altra ottica”, cioè da più angolazioni rispetto a quelle concesse dalla telecamera normale, ma soprattutto rendendo il tutto molto realistico agli occhi degli spettatori.

I vantaggi dell’utilizzo di droni professionali per foto e video

I droni per le riprese aeree e la fotografia sono più convenienti di un elicottero su larga scala, perché sono meno invadenti, comodi, veloci da configurare e li potrete portare ovunque. Sul fatto del prezzo, molti clienti pagherebbero migliaia di euro pur di avere degli scatti originali di un luogo: con i droni, tutto questo è possibile con una spesa molto inferiore a prima e nel rispetto dell’ambiente.

Infatti, questi robot aerei utilizzano la tecnologia green dato che un elicottero con l’equipaggio a bordo consuma circa 129 litri di carburante all’ora con conseguente danno all’ambiente a causa della creazione dell’inquinamento atmosferico, ma anche di un danno economico, poiché la spesa è superflua se si decide di utilizzare un drone. Inoltre, l’utilizzo di un drone per scopi professionali, generalmente fotografici o giornalistici, permette di non dover stare ore e ore in posizione prima di scattare una foto, rischiando mal di schiena e altri disagi.

Controllando il drone da remoto, riuscirete a monitorare la situazione al meglio dopo averlo programmato appositamente per svolgere quelle determinate azioni. In genere, dopo averlo settato adeguatamente, il drone sarà pronto a scattare le foto e a filmare in meno di 10 minuti.

La cosa più importante è che i droni sono altamente manovrabili e permettono di entrare in ambienti chiusi e in luoghi stretti, offrendo una soluzione molto più versatile alle classiche riprese. Un altro dei vantaggi dei droni è che sono estremamente più silenziosi dei normali elicotteri che venivano utilizzati precedentemente alla scoperta dei droni. In molti ambienti, c’è anche la possibilità di effettuare le riprese da vicino, senza che i droni siano troppo invasivi. Un’altra cosa fondamentale è che i droni sono portatili, dato che tutta l’apparecchiatura pesa al massimo 20 kg, in due uomini è possibile tranquillamente trasportarla in tutto il mondo.

Video

I vantaggi dei droni consumer per il business

La tecnologia continua a crescere e a giocare un ruolo molto importante nella vita dei consumatori: per questo, anche le aziende hanno iniziato ad adattarsi ai nuovi cambiamenti. Le aziende si sono allontanate dai tradizionali servizi per giungere prevalentemente ai servizi online, in modo che questi risultino accessibili ovunque. Le aziende online hanno dei costi ridotti per la struttura, l’affitto, i dipendenti rispetto alle spese di un negozi fisico.

Proprio per questo, i rivenditori online hanno prezzi più convenienti, ma gli acquisti di beni e servizi sono soggetti a dei costi di spedizione aggiuntivi sostenuti dal consumatore. Anche se la tecnologia ha trasformato un certo numero di industrie nel corso degli ultimi 10 anni, il trasporto e l’affrancatura è rimasto sempre relativamente immutato. Ma non è più così: adesso, i droni possono portare pacchi in qualsiasi parte del mondo.

Originariamente sviluppati per i militari per consegnare i beni alle truppe, questi droni sono dotati di un artiglio o di un sistema di distribuzione in modo da far cadere automaticamente degli oggetti, oppure di inserirli delicatamente nel luogo desiderato, come una cassetta della posta.

Alcune grandi compagnie di spedizioni come DHL e Amazon stanno iniziando ad attuare questi tipi di forniture per minimizzare i tempi di spedizione, i costi generali e le condizioni di guida pericolose.

Infatti, i droni consentirebbero di eliminare totalmente i ritardi di consegna, oltre che di rendere non più necessaria la presenza degli autisti, che quindi non si troveranno più in situazioni di pericolo. Forse un giorno, invece che il ragazzo della pizza, arriverà un drone!

Ovviamente, tutto questo va a vantaggio del commercio e dell’imprenditoria online, che negli anni sta avanzando sempre di più, in quanto ci sono dei vantaggi enormi legati all’impiego dei droni per quanto riguarda le spese di spedizione di un negozio online o di un negozio Ebay o Amazon che andrebbero anche a vantaggio del consumatore, che avrebbe la possibilità di ricevere il pacco in tempistiche minori rispetto a quelle tradizionali, garantendo maggiore sicurezza e affidabilità.

Molte persone erano perplesse quando Facebook acquistò la Titan Aerospace, un’azienda creatrice di droni alimentati ad energia solare. Mark Zuckenberg ha compiuto quest’azione per promuovere le sue iniziative come Internet.org, che mira a fornire la connessione internet wireless alle parti più remote del mondo. Il drone solare, che può rimanere nell’aria almeno per 5 anni, può agire come punto di accesso wireless mobile. Oggi questa azienda è stata acquisita da Google.

Se due tra i più importanti colossi della tecnologia informatica al mondo hanno fatto questa scelta, significa che per il futuro avremo sempre più aeromodelli disponibili.

Altri impieghi dei droni nella sicurezza e nell’agricoltura

Anche se l’agricoltura non è di solito associata con la tecnologia all’avanguardia, l’industria agricola ha potuto raccogliere i frutti dei droni. I grandi coltivatori possono utilizzare delle vedute aeree per monitorare la crescita delle colture, molto più comode quando si tratta di aziende di grandi dimensioni, difficili da gestire altrimenti con il solo aiuto di mezzi di trasporto per visitare le varie parti dei campi coltivati.

Quindi, i droni possono dare veramente un grande aiuto ai coltivatori: utilizzando un sistema di gestione delle colture, è possibile non solo osservare, misurare e rispondere alla variabilità dei singoli impianti, ma gli agricoltori possono anche vedere le aree che richiedono più attenzione. Individuando queste zone, gli agricoltori possono fornire assistenza solo dove serve, migliorando il rendimento, la conservazione delle risorse ed evitando sprechi.

Sempre nell’ambito della natura, gli ambientalisti possono utilizzare i droni per salvaguardare, rilevare e documentare la fauna selvatica. Infatti, questo risulterebbe un procedimento molto complesso da svolgere in quanto, appena un animale avvista un uomo, solitamente scappa, rendendo impossibile l’operazione di rilevamento dati.

Quindi son utili sia per le specie che non si fanno avvicinare che per altre che si nascondono in luoghi impossibili da raggiungere per gli esseri umani. Con i droni, è possibile evitare le lunghe ore di avvistamento mettendosi comodi nel proprio ufficio e visualizzando i comportamenti degli animali in tempo reale sullo schermo, fotografandoli quando è necessario.

Video

Altre applicazioni dei droni

I droni possono anche avere altri tipi di funzioni, come per esempio possono essere impiegati per migliorare la sicurezza: dotati di telecamere standard e ad infrarossi, vengono utilizzati per monitorare una grande varietà di settori. Ad esempio, droni dotati di queste telecamere e strumenti di ripresa sono utilizzati per aiutare a prevenire reati di strada o come aiuto per l’individuazione e la prevenzione degli incendi boschivi.

Oltre a questa applicazione, i droni possono essere utilizzati per salvare la vita a molte persone in presenza di catastrofi naturali o artificiali che hanno causato morti e feriti. Infatti, questi possono essere impostati per rilevare i danni, per individuare le vittime non ancora trovate (magari rimaste sotto alle macerie) e per valutare l’entità di queste calamità senza mettere a rischio le squadre di soccorso.

Altri possibili impieghi sono quelli per garantire l’applicazione delle leggi e per aiutare le persone: multi-rotori possono essere usati per la ricerca di bambini smarriti, per monitorare o sorvegliare in incognito delle situazioni che potrebbero rivelarsi pericolose, per fornire indizi utili nelle indagini sugli incidenti stradali o sul lavoro e per controllare grandi folle (ad esempio ad una manifestazione, ad un concerto, ecc.).

Possono anche contribuire alla sicurezza, alla manutenzione e alla gestione delle infrastrutture. Si consideri la difficoltà di ispezionare la parte inferiore di un ponte o la parte superiore di un grattacielo, per non parlare dei costi e degli alti rischi correlati alle tradizionali operazioni che impiegano personale sul posto.

Con i droni, invece, non sono richieste impalcature, gru o bretelle. Tutto si svolge da remoto, poiché sono radiocomandati, ed in totale sicurezza.

Basta configurare il sistema di controllo remoto, in modo da poter pilotare un drone, ed il suo sistema per riprese, anche a centinaia di metri di distanza. Oltre al fatto della comodità, utilizzando sempre più i droni in questi settori, verranno indirettamente salvate migliaia di vite umane, evitando i terribili incidenti sul lavoro che hanno portato alla morte molti operai.

Comprare un drone quadricottero o costruirlo da soli?

I droni, grazie alla loro sempre più ampia diffusione, sono finalmente disponibili anche a prezzi bassi.

Ovviamente i modelli più evoluti, con videocamera in alta risoluzione 4K, purtroppo, costano ancora molto sul mercato, ma i costi stanno scendendo di mese in mese.

I droni professionali per riprese fotografiche sono quelli più completi, in quanto possono assolvere a diverse funzioni, portando un notevole guadagno ad esempio, nel caso di un fotografo professionista.

Per chi vuole, c’è però anche la possibilità di costruire un multirotore da soli, ordinando i pezzi su internet già preparati.

Vediamo in quali casi è meglio costruire un drone da soli piuttosto che comprarlo.

Le differenze tra la costruzione di un sistema a pilotaggio remoto ed il suo acquisto come modello già pronto al volo sono diverse, prima fra tutte il prezzo, che invita molte persone con un minimo di intraprendenza a fare da sé.

Negli ultimi anni, la richiesta di droni si è moltiplicata anche a causa delle sempre nuove funzioni aggiuntive che vengono introdotte continuamente. I motivi per cui una persona potrebbe desiderare un SAPR sono moltissimi e riguardano soprattutto l’ambito fotografico, ma non solo. Anche il semplice divertimento.

Se siete una dei quelle persone che odiano perdere tempo a seguire i manuali di istruzioni per costruire un oggetto, vi conviene acquistare direttamente un modello pronto al volo (RTF = Ready to Fly), cercando sul web il prezzo migliore sui siti specializzati o sui grandi e-commerce online dove sono sempre disponibili ottime offerte.

Per costruire un drone, è necessario, oltre ad avere molta pazienza, conoscere almeno un po’ quest’ambito dell’elettronica, altrimenti il processo risulterà molto più difficile per non dire quasi impossibile. Comunque, con un po’ di impegno, tutti possono costruire un drone, almeno scegliendo i progetti più semplici.

Ovviamente, costruire un drone richiederà molto tempo, necessario per montare tutte le sue parti, saldarle, inserire i motori e le parti elettroniche. Si utilizzano appositi circuiti stampati, ai quali occorrerà saldare tutti i fili elettrici che interconnettono le varie componenti.

I droni acquistati online possono volare anche subito se la batteria è carica; invece, per far volare un drone costruito da voi, dovrete aspettare la conclusione del processo di montaggio e di installazione. Inoltre dovrete prevedere possibili errori di cablatura ed un congruo tempo di collaudo e di ottimizzazione generale. Insomma, un percorso di costruzione abbastanza lungo e che spesso, purtroppo, non porta ai risultati sperati.

Per questo motivo, il nostro consiglio è quello di acquistare da subito un quadricottero già pronto al volo.

Esistono sul mercato mini-droni e micro-droni molto economici, che sono ottimi per iniziare e che costano davvero pochissimo!